PAPACCELLA NAPOLETANA

Tonde ma schiacciate, di un colore intenso che può essere rosso o verde, costolute, le Papaccelle napoletane, dette anche Paprecchie hanno una polpa dalla consistenza piena e croccante. Sono dei peperoni dal sapore rustico, ideali per la conservazione sia sott’olio che sott’aceto.

Le Papaccelle sott’olio sono ottime sulla pizza, su di una bruschetta, come condimento per la pasta o per un’insalata di riso. Mi raccomando, l’olio che utilizziamo è un extravergine d’oliva, non va sprecato!

Le Papaccelle in aceto per tradizione si utilizzano per l’insalata di rinforzo, immancabile sulle tavole campane a natale, ma si sposano perfettamente con maiale o pancetta di maiale.

PANCETTA DI MAIALE E PAPACCELLE

Far scolare le papaccelle dall’aceto, metterle in acqua, sale e zucchero e lasciarle per una notte intera. Una volta scolate ripassarle in padella con aglio o cipolla (o spezie a scelta) e farle rosolare con la pancetta di maiale.
Ecco il piatto preparato dal nostro Chef!